Bologna - tel. 051203198
info@bologna.social-forum.org
www.bologna.social-forum.org
Logo Contropiani
BOLOGNA SOCIAL FORUM INFORMAZIONE RETE DOCUMENTAZIONE CALENDARIO E APPUNTAMENTI HOME
Documentazione
  • Iniziative e appelli
Link
In evidenza:

Liste del BSF

Sottoscrivi
Cancella



 
Cerca nel sito o nel web
Mappa del sito
Sito
Web

powered by FreeFind




Campagna a favore dei prigionieri politici del Perù


Azione urgente: dal I maggio sono in sciopero della fame



Denuncia Pubblica

Dalle ore 00 del I maggio nella Base Navale del Callao i Prigionieri Politici: Victor Polay Campos, Peter Cardenas Schultz e Miguel Rincon, iniziano uno sciopero della fame indefinito. Sollecitiamo le organizzazioni politiche e di solidarieta' a dare la maggiore diffusione possibile della notizia di questa misura di lotta e la loro solidarieta' esigendo dal governo peruviano il compimento delle domande dei nostri compagni.

Considerazioni

Nel giorno internazionale del lavoro noi tupacamaristas facciamo nostre le bandiere degli eroici lottatori di Chicago e delle migliaia e migliaia di proletari che lottarono per conquistare una società giusta, degna e libera dall'oppressione e dallo sfruttamento capitalista.

In questo giorno ricordiamo anche gli eroi e i martiri militanti del Movimento Rivoluzionario Tupac Amaru che sono caduti nella lunga lotta contro il capitalismo selvaggio, fratelli provenienti dalle campagne e dalle citta che intesero che l'organizzazione cosciente in sindacati e organizzazioni serve per strappare ai padroni migliori condizioni di lavoro, ma non per mettere fine all'essenza dell'oppressione e dello sfruttamento; per questo operai e contadini come il Comandante Operaio Nestor Cerpa Cartolini e il Comandante Antonio Meza Bravo, uniti ad altri settori del popolo, fondarono il Movimento Rivoluzionario Tupac Amaru con l'obiettivo di conquistare il pane e la bellezza.

Oggi che nel nostro paese il modello di capitalismo selvaggio ha spinto nella più assoluta miseria il nostro popolo lavoratore e che le classi dominanti si disputano l'amministrazione dello stato peruviano per continuare ad applicare le ricette del FMI e della banca mondiale, i lavoratori della campagna e della citta' devono mantenere un'attitudine di lotta conseguente contro il neocapitalismo, dobbiamo essere chiari che chiunque assumera' l'amministrazione dello stato peruviano, lo fara' nei limiti della globalizzazione capitalista per continuare a saccheggiare le nostre risorse naturali, impoverire ancora di piu' il nostro popolo e mantenere le catene dello sfruttamento. Cambiare i settori favoriti dalle briciole del capitale transnazionale unicamente per far sorgere nuovi ricchi mediante la corruzione e i favori politici, per questo il nostro popolo, la classe operaia deve continuare a sviluppare nuove forme di organizzazione, rinforzare quelle gia' esistenti e, lottando contro la dittatura neoliberale, accumulare forze per sconfiggere il modello neoliberale, conquistare il potere e costruire una nuova societa' di pace con giustizia sociale.

Fatti

In questo giorno internazionale dei lavoratori, i nostri fratelli di lotta, membri del nostro comitato centrale, compagni: Victor Polay Campos, Peter Cardenas Schultz e Miguel Rincon si apprestano a iniziare una nuova misura di lotta contro la dittatura neoliberale fujimorista. Dalle ore 00 del 1° maggio inizieranno un nuovo Sciopero della Fame per denunciare le condizioni infraumane di detenzione alle quali sono sottomessi da 7 anni per il grave delitto di insorgere contro l'oppressione e lo sfruttamento dei lavoratori e cercare di costruire una società socialista.

Nonostante le dure condizioni di carcere, dalla mancanza di attenzione medica alla scarsità dell'alimentazione, i nostri compagni continuano fermi nella lotta contro la dittatura per conquistare insieme al nostro popolo un domani di giustizia e dignita', coscienti che solo la lotta ci rendera' degni, solo la lotta ci renderà liberi. I nostri fratelli, mettendo a repentaglio la loro vita, sono ancora una volta sul piede di guerra per la chiusura definitiva della tomba per esseri vivi che costituisce la prigione militare della Base Navale del Callao, per la fine dell'isolamento al quale sono continuamente sottomessi, per il riconoscimento della loro condizione di prigionieri politici.

Petizioni

Invitiamo a mobilitarsi contro il modello neoliberale, contro la dittatura fujimorista e contro il fujimorismo senza Fujimori. Per la dignita' e liberta' del nostro popolo rinforziamo le organizzazioni autonome del nostro popolo, costruiamo un Fronte Ampio Politico di Massa come germe del Potere Popolare per costruire una nuova societa' di pace con giustizia sociale.

VIVA IL I MAGGIO CLASSISTA E COMBATTIVO TUPAC AMARU VIVE E VINCERA'

Maggio 2000
Direzione Nazionale del MRTA

Per informazioni dd_hh@iperbole.bologna.it
Per sostenere la campagna:
C/C.P. 25150400



BOLOGNA SOCIAL FORUM INFORMAZIONE RETE DOCUMENTAZIONE CALENDARIO E APPUNTAMENTI HOME