Bologna - tel. 051203198
info@bologna.social-forum.org
www.bologna.social-forum.org
Logo Contropiani
BOLOGNA SOCIAL FORUM INFORMAZIONE RETE DOCUMENTAZIONE CALENDARIO E APPUNTAMENTI HOME
Documentazione
Comunicazione
Links
In evidenza:

Liste del BSF

Sottoscrivi
Cancella



 
Cerca nel sito o nel web
Mappa del sito
Sito
Web

powered by FreeFind







CHIEDIAMO
VERITA', GIUSTIZIA, LIBERTA'



Chiediamo verità sul comportamento della polizia e dei carabinieri a Genova. Ci sono foto e filmati che mostrano polizia e "black bloc" agire insieme. Ci sono interviste pubblicate sui quotidiani nazionali a nazisti che a Genova hanno bruciato e distrutto. C'è un rapporto della polizia che attesta che organizzazioni naziste italiane, come Forza Nuova, erano presenti alle manifestazioni per distruggere e incendiare, per far ricadere la colpa sui manifestanti. E' un fatto che le "forze dell'ordine" hanno caricato e picchiato solo chi manifestava pacificamente, e non i violenti. Perché a questi la polizia ha lasciato tutto il tempo che gli serviva per distruggere banche e negozi?

Genova non deve diventare l'ennesimo oscuro episodio della storia d'Italia, dopo le stragi e la strategia della tensione. Per questo chiediamo verità sui fatti di Genova.

Chiediamo giustizia perché tutti noi, centinaia di migliaia che abbiamo manifestato pacificamente, siamo stati aggrediti, picchiati nelle strade, sulle camionette della polizia e nelle caserme. Chi è responsabile di tutto questo deve pagare con le dimissioni. Chiediamo perciò le dimissioni del ministro dell'Interno Scajola, incapace o consapevolmente colpevole di non garantire la libertà di esprimere il proprio pensiero, la libertà di manifestare a centinaia di migliaia di cittadini. Non può restare Ministro chi ordina o approva le violenza della polizia, chi manda in piazza la polizia armata di proiettili veri e non di gomma, come dovunque in Europa.

Chiediamo libertà perché a Genova la polizia ed i carabinieri ci hanno negato, con le botte e con i lacrimogeni, la libertà di espressione che è tra i massimi valori tutelati dalla Costituzione. Per tre giorni, a Genova, la Costituzione non ha avuto alcun valore, nessuno poteva sentirsi libero e sicuro, ma tutti ci siamo sentiti ostaggi della polizia che poteva fare quello che voleva. La polizia, per puro spirito di aggressione e di provocazione, ha tirato lacrimogeni su cortei che defluivano tranquillamente dalle piazze (giovedì 19 in piazza Dante). Polizia e carabinieri hanno picchiato ragazzi in sacco a pelo nelle scuole Diaz, sabato notte quando tutte le manifestazioni erano terminate, per puro spirito di vendetta, con la scusa di arrestare (senza mandato del giudice) i black bloc, che lì nella sede del Genova Social Forum non sono stati trovati, come dimostra il fatto che tutti gli arrestati sono stati scarcerati perché le accuse erano fasulle.

Attac - Bologna
attacbo@virgilio.it

BOLOGNA SOCIAL FORUM INFORMAZIONE RETE DOCUMENTAZIONE CALENDARIO E APPUNTAMENTI HOME