Bologna - tel. 051203198
info@bologna.social-forum.org
www.bologna.social-forum.org
Logo Contropiani

14.02.03

Strategia...ma un giorno dura (purtroppo) solo 24 ore!

Ebbene si, ti trascuro!

E' che il metodo che ho attivato, per portare la Democrazia Diretta e il Bilancio Partecipativo in questo Comune, si sta rivelando poco adatto (...e qui l'inesperienza mi frega!).
La strategia di contattare tutti ˙ necessaria, ma il metodo che mi sono data ˙ troppo lento.

All'inizio sono partita alla grande: in occasione del Social Forum Europeo, inizio novembre 2002, a Firenze, non potendo andare per cinque giorni e partecipare al Forum come previsto e organizzato, per un impegno di lavoro, m'informo in giro per partecipare almeno alla grande manifestazione del 9.
Cos˝, dopo la CGIL, contatto anche il Partito di Rifondazione Comunista di Bologna, che mi dice avere ancora posti per chi vuole partecipare al corteo, chiedo se hanno un loro servizio d'ordine (...dopo i fatti di Genova questo mi farebbe sentire un minimo pi tranquilla, soprattutto tranquilla la mia famiglia, che condizionata dal terrorismo psicologico fatto da alcuni membri del governo attraverso i media nei giorni precedenti, mi vedono giÜ stesa a terra freddata da un carabiniere (vedi Genova...), troppo giovane e inesperto, ma con l'odine d'infilarsi comunque nel delirio, magari, proprio da alcuni di coloro che, quel delirio, hanno fatto di tutto per crearlo, o picchiata perch˙ NON scambiata per una imbecillissima Black Blok) e mi rispondono che s˝, l'hanno un servizio d'ordine, che, addirittura, devono arrivare, oltre i loro, altre 50 persono da fuori Bologna, proprio a far parte del sevizio d'ordine destinato al loro gruppo. E con l'esperienza che hanno loro di cortei alle spalle non puoi che sentirti rassicurata.

Poi alla fine non sono andata con loro, ma questa ˙ stata l'occasione per prendere contatti con il Partito di Rifondazione Comunista del Comune di Casalecchio di Reno, per primo, nella persona di Nello Orivoli (...davvero mitico! Non puoi non volergli bene) e lui si ˙ subito dimostrato molto interessato alla proposta di portare nel nostro Comune la Democrazia Diretta e il Bilancio Partecipativo, tanto che si ˙ subito attivato per mettermi in contatto e presentarmi, chi all'interno del suo partito, giÜ stava facendo un percorso in sintonia con il mio e con simile obiettivo.
Come Marco Odorici, capogruppo del Partito di Rifondazione Comunista, che nel panorama dei politici "professionisti" casalecchiesi, ˙, finora, il pi preparato e anche il pi interessato a realizzare questo progetto.

E, ancora, Pier Paolo Pedrini, di Alleanza Nazionale, che quando gli ho proposto questo progetto di democrazia pi evoluta si ˙ detto molto interessato e dimostrando grande onestÜ, a differenza di altri suoi colleghi, anche di sinistra, mi ha detto che avrebbe avuto piacere di approffondire l'argomento, perch˙ non lo conosceva per niente.

Insomma, ˙ per questo che ti trascuro e non ti aggiorno con assiduitÜ, ma a forza di contattare destre, sinistre e "intorno" (vedi Associazioni)...non ho molto tempo per prendere " in mano" il Diario di Viaggio...cos˝ ho pensato: scrivo!

E cos˝ ho scritto, prima una Lettera Aperta a Tutte/i le/i Cittadine/i di Casalecchio di Reno, dal titolo, A.A.A. SINDACI di Casalecchio CERCASI, spiegando l'esistenza di questo progetto di Democrazia Attiva, poi ho chiesto che la pubblicassero sul giornale dell'Amministrazione Pubblica, "Casalecchio News", distribuito nel territorio del Comune, nei vari luoghi pubblici, ma dopo che l'ho mandato al loro ufficio stampa, mi hanno detto che nel numero successivo non potevono pubblicarmelo perch˙, causa le feste natalizie, si era creata una situazione dove la richiesta di pubblicazione di articoli era maggiore allo spazio.

A quel punto ho inviato una e-mail a tutti i Presidenti dei Gruppi Consiliari del Comune di Casalecchio di Reno (escluso il partito di Forza Italia, perch˙ il loro indirizzo e-mail, reperito dal sito ufficiale del Comune, risulta errato o inesistente), che hanno uno spazio, loro dedicato, su "Casalecchio Notizie", chiedendo ospitalitÜ per pubblicare la mia Lettera Aperta alle/ai Cittadine/i casalecchiese/i, con oggetto l'invito ad aderire concretamente alla realizzazione di una Democrazia Attiva a livello istituzionale nel nostro Comune.

Finora l'appello ˙ stato raccolto solo dal Partito di Rifondazione Comunista, che gentilmente ( ...e molto democraticamente!) mi cede parte del proprio spazio nel prossimo numero, dandomi la possibilitÜ, cos˝, di comunicare con tutte le famiglie casalecchiesi, visto che questa rivista, sempre dell'Amministrazione pubblica, arriva, via posta, a tutti i residenti del Comune di Casalecchi di Reno, una copia a famiglia. Una visibilitÜ mica da poco e soprattutto, se l'obiettivo di questo progetto ˙ proprio dare Potere Decisionele ai Singoli Cittadini, cedere un cos˝ importante aspetto del Potere, quali sono i mezzi di comunicazione, fÜ davvero onore al parito politico che me lo ha ceduto, dimostrando coerenza e credibilitÜ, rispetto a coloro che di certi argomenti sanno solo riempirsi la bocca.

Con infinita gratitudine

Marina Delia