Bologna - tel. 051203198
info@bologna.social-forum.org
www.bologna.social-forum.org
Logo Contropiani
BOLOGNA SOCIAL FORUM INFORMAZIONE RETE DOCUMENTAZIONE CALENDARIO E APPUNTAMENTI HOME
Bologna Social Forum
  • Comunicazioni
In evidenza:

Liste del BSF

Sottoscrivi
Cancella



 
Cerca nel sito o nel web
Mappa del sito
Sito
Web

powered by FreeFind











 

Tavolo contro la Guerra di Bologna

 


 

 

UN SABATO CONTRO LA GUERRA

Dopo la straordinaria risposta data ieri, in tutto il mondo, alle bombe di Bush e Blair sulla popolazione irakena, il movimento contro la guerra ha dimostrato che il messaggio di pace continua ad essere molto più "attraente" degli spot pubblicitari alla "technological war" che sono stati mandati in onda dalle varie televisioni.
Milioni di persone hanno manifestato in tutto il mondo, ma anche sui numeri il sistema dei media, sempre più "allineati e coperti" alla guerra del petrolio, è risultato molto di parte.
Hanno detto dalle di tv di Stato che i manifestanti in tutta Italia sono stati 250 mila, ma come è credibile una cifra così risicata se, solo a Bologna, alle due manifestazioni (tra mattina e pomeriggio) sono scesi in piazza 90 mila persone?
La mobilitazione deve a questo punto continuare, tenendo conto anche della nuova fase che si è aperta con i bombardamenti e l'invasione delle truppe anglo-americane all'Iraq.
Ieri, a Bologna, ancora una volta, il movimento ha saputo coniugare con le tre manifestazioni (studenti, lavoratori scesi in piazza con il sindacalismo di base, lavoratori scesi in piazza con il sindacalismo confederale, uomini e donne di ogni età, tantissimi giovani), con le fermate immediate, gli scioperi, le occupazioni delle facoltà, il blocco dei binari, la sua capacità di mantenere alto il consenso alla lotta per la pace, ma al tempo stesso è riuscito a praticare concretamente la parola d'ordine di bloccare il paese allo scoppio delle prime bombe.
Anche oggi gli studenti medi hanno scioperato, si sono trovati in Piazza Nettuno, hanno bloccato il traffico sotto le due torri.
All'Università, oltre all'occupazione di Scienze Politiche, sono previsti blocchi delle lezioni e altre iniziative nella cittadella universitaria.
Per domani, sabato 22 marzo, alle ore 15
Il Bologna Social Forum, così come proposto dal Tavolo cittadino contro la Guerra, nell'ambito della Giornata nazionale proposta dal Coordinamento Fermiamo la Guerra (iniziative in tutte le città italiane), invita tutti e tutte in Piazza Maggiore Si inizierà con un microfono aperto dove chi vorrà potrà dare il proprio contributo alla discussione sulle iniziative da intraprendere contro guerra alle 16,30 se raggiungeremo un buon numero partiremo con un CORTEO

ALTRA INIZIATIVA IMPORTANTE

Sabato 22 marzo - alle ore 22 al TPO Viale Lenin 3
STEFANO BENNI, accompagnato al piano da Umberto Petrin terrà una lettura di testi poetici, ispirata a Telonius Monk, Poesie di poeti americani e inglesi contro la guerra Allen Ginsberg, Sylvia Plat, Blues Billy Holliday, Curt Wunnegut, Woodie Guthrie La serata, che sarà a offerta libera (da 3 a 5 euro), servirà anche per finanziare tutte le iniziative che a Bologna metteremo in piedi nelle prossime settimane.

BOLOGNA SOCIAL FORUM INFORMAZIONE RETE DOCUMENTAZIONE CALENDARIO E APPUNTAMENTI HOME