Bologna - tel. 051203198
info@bologna.social-forum.org
www.bologna.social-forum.org
Logo Contropiani
BOLOGNA SOCIAL FORUM INFORMAZIONE RETE DOCUMENTAZIONE CALENDARIO E APPUNTAMENTI HOME
Bologna Social Forum
  • Comunicazioni
Link correlati
Siti
In evidenza:

Liste del BSF

Sottoscrivi
Cancella



 
Cerca nel sito o nel web
Mappa del sito
Sito
Web

powered by FreeFind








Comunicato Stampa - Bologna 13.12.2001
IL DIGIUNO PER UNA "FINANZIARIA DI PACE":
Renzo Venturoli, nuovo digiunatore

 



Sono il quarto di una "staffetta" di digiuno per una FINANZIARIA DI PACE iniziata da Padre Cavagna, presidente del GAVCI. Lo stato di salute fisico e psicologico è ottimo. Ho perso quattro chili ma non ho problemi. Il terzo giorno ho avuto un calo significativo di pressione (e conseguente spossatezza) risolta assimilando un integratore di sali minerali. Liquido, naturalmente.

Ho aderito alla staffetta convinto che l'esperienza diretta conti più di qualunque ragionamento e intendo portarla avanti per sette giorni, fino a domenica 16 dicembre (salvo problemi).
Da lunedì mattina mi sostengo bevendo acqua e thè zuccherato. Trovo questa esperienza sul mio organismo straordinaria, come sempre quando si interrompono di colpo ritmi ed abitudini. Esperienza che reputo paragonabile a quella dei 300.000 a Genova, il sabato 21 luglio, che non erano comparse ma bensì TESTIMONI, portatori di una coscienza individuale ed anche collettiva. Nonostante il caldo ed i disagi, prima - le brutali cariche delle forze dell'ordine, poi.
L'essere presenti, coinvolti personalmente è la pratica che sta attuando la moltitudine di esseri umani che hanno marciato da Perugia ad Assisi. Dopo i primi chilometri un cartello scritto con il pennarello invitava: -"ULTIMO KM SCALZI - COME I PROFUGHI - PER I PROFUGHI". Come poteva incidere sul conflitto tale pratica? In termini di logica "occidentale" in nessun modo. Ma sperimentando con il proprio corpo e le proprie senzazioni il senso del disagio e della sofferenza che prova costantemente la maggior parte dell'umanità (non solo i profughi, purtroppo) ognuno di noi verificava e sviluppava un livello di coscienza ben diverso da prima.
Per poi riportarlo nei mille, trecentomila, ambiti privati. Rilevo, nel mio quotidiano, osservazioni che giudicano lo sciopero della fame che stiamo attuando in "staffetta" un gesto simbolico che non serve a nulla, assolutamente inutile.
Rispondo, ogni volta, che tutto è utile.
Essere a Genova era utile.
Partecipare alla marcia era utile.
Andare scalzi era utile.
Attuare uno sciopero della fame è utile.
Utile a crescere individualmente nel collettivo per il collettivo, perchè ogni essere umano che fa qualsiasi cosa, anche solo portare lo straccetto bianco di pace promosso da Gino Strada, determina una situazione dove una decina di persone - minimo - si interroga e ne parla, confrontandosi. In una società massificata cui si impone, come centro dell'interesse collettivo, la coabitazione forzata di una decina di ragazzi-nessuno che dicono cose inutili, è necessario praticare tutte le strade possibili per aprire ogni minimo spiraglio di utile confronto. Anche sulla legge finanziaria che il Parlamento sta ora discutendo.

Renzo Venturoli
quarto "testimonal" dopo:
Padre Cavagna (15 giorni senza cibo)
Cinzia Monari (7 giorni senza cibo)
Simona Urso (7 giorni senza cibo)
Titti De Simone raccoglierà la prossima staffetta

BOLOGNA SOCIAL FORUM INFORMAZIONE RETE DOCUMENTAZIONE CALENDARIO E APPUNTAMENTI HOME