Bologna - tel. 051203198
info@bologna.social-forum.org
www.bologna.social-forum.org
Logo Contropiani
BOLOGNA SOCIAL FORUM INFORMAZIONE RETE DOCUMENTAZIONE CALENDARIO E APPUNTAMENTI HOME
Bologna Social Forum
  • Comunicazioni
Scarica i volantini:
Links correlati
In evidenza:

Liste del BSF

Sottoscrivi
Cancella



 
Cerca nel sito o nel web
Mappa del sito
Sito
Web

powered by FreeFind








L'Italia è in guerra
NOI NO

 

Bologna Social Forum
www.contropiani2000.org

 

 

Le nostre iniziative:

  • Giovedì 8 Novembre
    Bologna 2001 tra Zona Rossa e Grandi Fratelli
    Una giornata di festa che attraversi le zone rosse della città (luoghi dismessi e proibiti o sorvegliati da telecamere), restituendole il ruolo di luogo aperto ed in continua trasformazione. Per gli spazi sociali e politici, contro tutte le zone rosse come territori sterilizzati a socialità zero e sicurezza mille. Spazi pubblici aperti alla partecipazione ed alla discussione sul presente e sul futuro della città in cui abbiamo deciso di vivere. Dalle 16 un corteo da Via Ranzani fino a piazza Verdi con performance teatrali, musicali e punti informativi.
    Organizzano: SPA Ranzani e Contropiani

  • Venerdì 9 Novembre
    • durante tutta la giornata iniziative di Attac Bologna e Altragricoltura in città
    • dalle 10 alle 20 in piazza Re Enzo - Banchetto informativo del Bologna Social Forum contro la guerra e per la partecipazione alle iniziative di Roma
    • ore 17.30 in piazza Nettuno. Manifestazione cittadina contro la guerra e la decisione del governo italiano di parteciparvi. "L'Italia è in guerra. Noi No"
      La Santa Alleanza - Comitato Cittadino contro la guerra
    • ore 20.30 presso Atlantide - Cassero di Porta Santo Stefano. Videoproiezioni, musica dal vivo, vino biologico e controinformazione. La fabbrica di Round-Up a Ravenna non si farà...ci abbiamo messo una croce sopra!
      Organizza: Kontroverso

  • Sabato 10 Novembre
    • ore 9 in stazione. Partenza per la manifestazione di Roma contro la guerra ed il WTO.
    • ore 15 in piazza Nettuno. L'acqua è un bene privato? L'istruzione e la sanità possono essere considerate merci? Per deciderlo il WTO (World Trade Organization — Organizzazione Mondiale del Commercio) si riunirà a Doha, in Quatar, il 10 novembre 2001. I cittadini del mondo non sono invitati. Chi difenderà i nostri diritti?
      Organizza: Rete Lilliput Bologna

Per prenotazioni sul treno:

sarà possibile prenotarsi anche al banchetto o durante le iniziative





Appello del forum sociale romano

PER UNA GRANDE MANIFESTAZIONE A ROMA IL 10 NOVEMBRE,
CONTRO LA GUERRA, PER LA PACE E LA SOLIDARIETA' CON I POPOLI OPPRESSI

Dopo Genova e la marcia per la pace Perugia-Assisi, l'assemblea dei forum sociali, riunita a Firenze il 20 e 21 ottobre, ha indetto una giornata di mobilitazione nazionale per il 10 novembre, giorno in cui si aprirà l'incontro della World Trade Organization (Wto, organizzazione mondiale del commercio) incontro che nel 1999 fallì grazie alla contestazione di Seattle.
I governi dei potenti della terra hanno rinviato il vertice Fao che doveva fare il bilancio, dal 2 al 9 novembre, dei risultati ottenuti nella lotta per sconfiggere la fame entro il 2015; mantengono la riunione della Wto; continuano a bombardare l'Afghanistan, sospendendo ogni attività produttiva che possa garantire la sopravvivenza della popolazione civile, "erroneamente" colpita dai missili "intelligenti" degli Usa e dei loro alleati Nato.
Dall'8 al 10 novembre, insieme agli esponenti del mondo contadino internazionale, dei popoli indigeni, delle forze sindacali e delle associazioni nazionali e internazionali, vogliamo confrontarci e formulare proposte sulla sovranità alimentare, sulle crisi ambientali, le povertà e le risorse, il lavoro, il non-lavoro e i diritti, il commercio e la finanza, i saperi e le culture; definire e lanciare campagne per la riappropriazione dei beni comuni, per l'universalizzazione dei diritti sociali e individuali, per il diritto alla libera circolazione delle persone, per la dignità dei migranti in qualunque paese, per la pace contro le banche armate, perché siano tassate le transazioni finanziarie, perché il cibo e l'acqua siano un diritto e non una merce, perché un altro mondo è possibile.
Il 10 novembre - data indicata dal Genoa Social Forum nella conferenza stampa a Genova del 22 luglio 2001, dopo la morte di Carlo Giuliani e la raccapricciante irruzione alla Diaz di polizia e carabinieri - il Forum sociale romano, chiama a un grande appuntamento a Roma contro la fame e la guerra, contro la logica imposta dalla Wto, per la pace e la giustizia economica tra i popoli. Diamo a tutte e a tutti - lavoratori e lavoratrici, credenti e non credenti, migranti, studenti, uomini e donne, giovani e non, associazioni, partiti, movimenti politici e sindacali, al popolo della pace - appuntamento a Piazza Esedra alle ore 15, per sfilare con i colori e i simboli dei popoli oppressi del pianeta, insieme ai palestinesi, ai curdi, ai migranti che all'assemblea di Firenze hanno proposto di aprire la manifestazione del 10 novembre.
Vogliamo portare nelle strade e nelle piazze di Roma il nostro totale ripudio della guerra perché non c'è possibilità di giustizia nella guerra, non c'è possibilità di pace se permangono le condizioni di ingiustizia. Al popolo statunitense esprimeremo di nuovo la nostra solidarietà per gli attentati dell'11 settembre; ai guerrieri di Bush e della Nato diremo forte il nostro no e continueremo a manifestare perché la guerra finisca immediatamente. Arriveremo con una fiaccolata fino alla sede della Fao e sul prato del Circo Massimo, scriveremo, con le fiaccole della pace, un inequivocabile "No alla guerra". Insieme agli artisti, agli intellettuali che vorranno associare i loro volti e le loro voci alle nostre rivendicazioni di giustizia, saremo alla Bocca della Verità dalle 19.00, per un grande concerto.
Il 10 novembre, tutti insieme, daremo vita ad una pacifica, grande dimostrazione per la pace, unico antidoto ai signori della guerra e alle loro adunate.

 

Roma Social Forum


BOLOGNA SOCIAL FORUM INFORMAZIONE RETE DOCUMENTAZIONE CALENDARIO E APPUNTAMENTI HOME