Bologna - tel. 051203198
info@bologna.social-forum.org
www.bologna.social-forum.org
Logo Contropiani
BOLOGNA SOCIAL FORUM INFORMAZIONE RETE DOCUMENTAZIONE CALENDARIO E APPUNTAMENTI HOME
Bologna Social Forum
  • Comunicazioni
Links approfondimento
In evidenza:

Liste del BSF

Sottoscrivi
Cancella



 
Cerca nel sito o nel web
Mappa del sito
Sito
Web

powered by FreeFind








Appuntamento Venerdì 15 Novembre 2002 ore 18
in Piazza Nettuno

Siamo un esercito di sognatori e pertanto invincibili
FRANCESCO LIBERO LIBERI TUTTI

In merito all'inchiesta della Procura della Repubblica di Cosenza ed ai mandati di arresto che hanno portato alla carcerazione di Francesco Caruso dei Disobbedienti e altri compagni e compagne dichiariamo
che è in atto una montatura giudiziaria scandalosamente falsa nella quale si tende di incasellare eventi politici pubblici, partecipazione a reti sociali e semplici opinioni di attivisti politici in un teorema giuridico esso sì criminale
che questa operazione è stata lucidamente premedidata nei modi e nei tempi, tant'è che viene lanciata i giorni immediatamente successivi la conclusione dello European Social Forum di Firenze e delle riunioni del tavolo di preparazione del prossimo foro sociale di Porto Alegre
che è un attacco a tutte le reti sociali che compongono e attraversano il movimento dei movimenti, dal cui interno provengono tutti i compagni e le compagne arrestate e pertanto invitiamo tutte le agenzie di comunicazione, i siti, le radio, i giornalisti che non hanno smesso di pensare a permetterci di comunicare le ragioni di chi questa mattina è stato tradotto in manette nelle carceri speciali di Trani e Latina solo perchè in lotta con noi per la costruzione concreta di un altro mondo possibile
ribadiamo che i veri responsabili del sovvertimento dell'ordine pubblico a Napoli durante il Global Forum e a Genova durante il G8 sono stati gli allora ministri degli interni, i reparti mobili di Canterini, gli squadroni dei carabinieri, i GOM ed i torturatori di Bolzaneto, il cui vertici non sono ancora stati rimossi
infine
puntualizziamo che non abbiamo mai istigato a disobbedire, ma abbiato praticato e pratichiamo la disobbedienza sociale contro leggi ingiuste, liberticide o apertamente razziste e neoschiaviste come la c.d. Bossi/Fini. E continueremo a farlo perchè la costruzione della nostra Europa, che vogliamo aperta, sociale e solidale, e della democrazia globale passa attraverso il conflitto sociale e la disobbedienza.

 

 

 

BOLOGNA SOCIAL FORUM INFORMAZIONE RETE DOCUMENTAZIONE CALENDARIO E APPUNTAMENTI HOME