Bologna - tel. 051203198
info@bologna.social-forum.org
www.bologna.social-forum.org
Logo Contropiani
BOLOGNA SOCIAL FORUM INFORMAZIONE RETE DOCUMENTAZIONE CALENDARIO E APPUNTAMENTI HOME
Bologna Social Forum
  • Comunicazioni
In evidenza:

Liste del BSF

Sottoscrivi
Cancella



 
Cerca nel sito o nel web
Mappa del sito
Sito
Web

powered by FreeFind









Strage alla stazione
"Chiediamo verità e giustizia"

 


Con lo stesso striscione con il quale siamo andati a Genova, saremo in piazza anche questo 2 Agosto dando appuntamento in Piazza Maggiore dalle 9, per ricordare le vittime della strage alla stazione di Bologna, come quelle di Ustica, Piazza Fontana, Brescia e di tutte le altre stragi impunite che rappresentano una pagina nera della storia civile e democratica nel nostro paese.
Con questa coerenza saremo in piazza, la stessa con la quale abbiamo chiesto verità e giustizia l'anno scorso per Carlo Giuliani, oggi anche per Marco Biagi e abbiamo denunciato sempre ogni gesto di terrore e intimidazione contro le lotte sociali e i diritti civili e democratici.

Non ci interessa la commemorazione diventata ostaggio della passerella di autorità, di proclami solenni e promesse che in vent'anni si sono infrante dietro l'ipocrisia del segreto di stato e la sua abolizione. Una passerella che, quest'anno almeno, ci ha risparmiato l'intervento del governo.

Crediamo, invece, che questa scadenza debba tornare a rinnovare un nuovo patto di cittadinanza per un impegno di verità e giustizia che non guardi solo al passato, seppur così importante e doloroso, ma deve tornare ad essere consapevolmente protagonista del presente. Un presente che chiama ad un forte impegno democratico proprio mentre la società è attraversata da conflitti e lacerazioni, dal restringimento degli spazi di democrazia, di esercizio e rivendicazione di vecchi e nuovi diritti, di libertà dell'informazione. Ma anche un presente dove gli ambiti di espressione del dissenso vengono compressi e criminalizzati confidando nella disattenzione pubblica. Così si mandano 23 avvisi di garanzie per lo smontaggio del CPT del 25 Gennaio, sostenuto da tutto il Bologna Social Forum e per il quale esprimiamo la nostra solidarietà alle persone colpite da questo provvedimento, che ha posto un problema di legittimità di una struttura-lager in città contro la quale ci sono state numerose prese di posizione. Così l'università, nella città svuotata dagli studenti, si organizza per varare un nuovo aumento delle tasse coerente col modello "esclusivo-escludente" verso il quale modellare il sistema dell'istruzione pubblica, vengono messi in pericolo principi e diritti acquisiti sul terreno della scelta delle donne, della sanità pubblica e della laicità dello stato, ecc.

Noi pensiamo che ci sia un'altra Bologna che sente forte il bisogno di impegnarsi per questo e di poter decidere su un futuro diverso possibile. Per questo saremo in piazza e chiederemo alla cittadinanza che a Bologna, come in piazza Alimonda a Genova, non vengano portati gonfaloni, bandiere o etichette, ma un fiore da deporre sulla lapide della stazione, un biglietto per stare accanto ai familiari. Un gesto simbolico che, dopo il minuto di silenzio in ricordo delle vittime, parlerà per noi per lasciare, quindi, tutti insieme, la piazza vuota.

BOLOGNA SOCIAL FORUM INFORMAZIONE RETE DOCUMENTAZIONE CALENDARIO E APPUNTAMENTI HOME