Bologna - tel. 051203198
info@bologna.social-forum.org
www.bologna.social-forum.org
Logo Contropiani
BOLOGNA SOCIAL FORUM INFORMAZIONE RETE DOCUMENTAZIONE CALENDARIO E APPUNTAMENTI HOME

Bologna Social Forum: Bolognalegre - Bologna Social Forum: Manifestazione a Roma "Cessate il Fuoco" e Iniziative contro la ESSO - Bologna Social Forum: Manifestazione antifascista - Bologna Social Forum: "Guerra e futuro" - Il movimento contro la guerra discute - Bologna Social Forum: Contro l'informazione di guerra - Bologna Social Forum: Fermiamo la macchina della guerra - Bologna Social Forum: Manifestazione contro la guerra - Bologna Social Forum: Giornata Nazionale StopGATS - Bologna Social Forum: Manifestazione provinciale contro la guerra - Bologna Social Forum: Blocchiamo i treni della morte - Bologna Social Forum: Nasce lo Scalo Internazionale Migranti - La prossima assemblea del BSF è Martedì 08 Aprile 2003



inglese spagnolo
francese tedesco
italiano portoghese
In evidenza:

Acabnews

Pace da tutti i Balconi


Campagna Europea contro GATS

Sanspapiers

Venticinquennale del Marzo 77
Le altre reti:
independent media center - Italia
Isole della Rete - ecn.org
ATTAC
Rekombinant
Piazza Telematica
Media
Radio Gap






Benevenuta/o in
CONTROPIANI





Bologna Social Forum

Bologna Sociale Forum - Verso il G8 di Genova - 20-22 Luglio 2001

  • Partecipa alla discussione e ai lavori del Bologna Social Forum tramite la lista Noocse
  • Iscriviti alla Newsletter del Bologna Social Forum dove riceverai solo le informazioni sulle attività ed i comunicati stampa.
  • Ordine del giorno partecipativo: E' disponibile una pagina con i riferimenti per la prossima assemblea ed un ordine del giorno dove proporre punti in discussione.

 

 

 

Tavolo contro la Guerra di Bologna

 

 

 

 

 

  • 23 Giugno
    • presso l'EX MERCATO 24 (via Fioravanti 24). Ore 21.
      NON CON LE NOSTRE BOLLETTE
      Il 26 giugno Hera, l'ex-municipalizzata che gestisce a livello locale acqua, gas e rifiuti sarà quotata in Borsa. Questo evento, presentato in maniera trionfalistica dall'informazione locale, e accolto come un successo, è per noi la punta di un percorso di privatizzazioni che assume la superiorità del mercato sulle istanze politiche e di cittadinanza anche a livello locale.
      In particolare la trasformazione di HERA in una vera e propria multinazionale potrebbe essere un ulteriore tassello per politiche di investimento e competizione anche sui terreni del Terzo Mondo, che contribuirebbe anche con le nostre bollette a vedere nell'acqua un mercato da sfruttare e non una risorsa elementare da garantire in maniera equa.
      Abbiamo il diritto di chiedere chiarezza.
      Rivendichiamo una gestione pubblica e partecipata per i servizi e i beni fondamentali alla vita e alla diginità di tutte le cittadine e i cittadini.
      Per questo il FORUM CITTADINO COTRO I GATS promuove un'assemblea aperta a cittadini, associazioni e comitati per organizzare iniziative comuni di sensibilizzazione e protesta.
      Info: stopgats@bologna.social-forum.org

       

 

 

Venticinquennale del Marzo 77

 

BolognAlegre
7 giorni in movimento
incontri - forum - seminari - spettacoli

Da Seattle ad oggi si è affermato sulla scena mondiale un movimento che ha saputo catalizzare ed interpretare le istanze migliori di cambiamento di questa società. Un movimento che ha concepito l'autonomia, la condivisione, le differenze e la partecipazione come tratti evidenti della sua capacità di rinnovare i modelli consueti del fare politica sia a livello locale che internazionale. Un movimento che ha avuto una sua storia e un suo percorso significativo anche a Bologna e che oggi si confronta con l'impegno a trasformare i territori che attraversa e vive quotidianamente.

La proposta del Bologna Social Forum: sette giorni di incontri, forum, seminari e spettacoli per far discutere il movimento, per confrontarci, stare insieme (e perché no, divertirci) e per arricchire, nel solco già tracciato, un percorso condiviso che trasformi il sapere in saper fare, i bisogni in risposte, i desideri in realtà.

Il rapporto tra il movimento e la città in tutte le sue dimensioni sociali e politiche, le questioni dell'informazione e della giustizia, le battaglie per i diritti dei migranti, la campagna contro i GATS e il WTO, il movimento contro la guerra, il referendum sull'articolo 18, la mercificazione del lavoro e dei saperi. Questi alcuni dei temi di BolognAlegre. Un programma pensato come insieme di esperienze diverse e di confronti a tutto campo, dentro e fuori dal movimento, con l'obiettivo di tradurre il dibattito in azioni concrete.

La scommessa è questa: il movimento dei movimenti ha elaborato percorsi e pratiche che oggi devono saper pesare e trovare una concretizzazione anche nella dimensione locale. Vogliamo quindi confrontarci sull'identità e sul peso specifico del nostro movimento in città e a livello nazionale. Interrogheremo dunque, ma soprattutto ci interrogheremo, mettendoci in gioco per dare una risposta convincente alla sfasatura tra globale e locale, tra qualità e quantità di partecipazione e risultati politici. Ad esempio vorremmo che quanti parteciperanno alla Giornata nazionale contro la guerra dessero risposte precise a chi ha esposto le bandiere della pace e non le ha ancora tolte dai propri balconi. Un segno molto forte, che chiede di colmare il vuoto di tempo tra il momento alto della mobilitazione contro la guerra e le azioni concrete che dovremmo continuare a fare.

Sul piano locale lavoreremo per produrre una carta di intenti che indichi le linee di un'azione politica e sociale per la città, un documento che racchiuda bisogni, desideri e rivendicazioni presenti sul nostro territorio, ma che possa essere condivisibile anche in altri contesti. Bisogni, desideri e rivendicazioni che da troppo tempo ormai le amministrazioni di qualsiasi colore non riescono più a leggere e interpretare. Su questo progetto di una nuova municipalità vogliamo confrontarci con le esperienze presenti a Bologna, ma anche con le reti sociali di altre città, che sui temi della sostenibilità, dei migranti, del lavoro, dei diritti e della pace hanno saputo coinvolgere associazioni, forze politiche, sociali e sindacali. Esperienze che nelle piazze di questi mesi hanno rappresentato la maggioranza nel paese e nel mondo.

Per tornare a vivere la città come protagonisti del nostro futuro, attraverso le storie di un romanzo collettivo scritto dalle biografie di tutte e tutti quelli che, per scelta o per destino, la abitano, la arricchiscono, la socializzano rendendola "desiderabile".


La nostra città la vorremmo così: un cantiere sociale di idee e di progetti per una nuova cittadinanza, per un'altra città possibile. BolognAlegre.

Città dei diritti e delle opportunità
Città partecipate e coinvolgenti
Città accoglienti e solidali
Città dell'informazione libera
Città ecologiche e sostenibili
Città per la pace e contro la guerra
Città di spazi e servizi pubblici
Città antirazziste e antifasciste
Città dei saperi
Città sensuali

BolognAlegre - dal 9 al 15 giugno ad Aguascalientes - Parco Nord - la piazza del movimento e dei popoli liberi









Liste del BSF

Sottoscrivi
Cancella








 
Cerca nel sito o nel web
Mappa del sito
Sito
Web

powered by FreeFind






Sei il visitatore n.

BOLOGNA SOCIAL FORUM INFORMAZIONE RETE DOCUMENTAZIONE CALENDARIO E APPUNTAMENTI HOME